Campionato

Dal 1993 la Federazione Italiana Hit Ball organizza il campionato, la cui formula è cambiata nel corso degli anni. Attualmente il campionato prevede 5 categorie (A1, A2, B1, B2 e C1), composta ognuna da 10 squadre. Ad esse si aggiunge la serie C2, che parte a campionato inoltrato e si compone di un numero variabile di squadre. Le partite si svolgono secondo gironi all’italiana di andata e ritorno, alla fine dei quali la prima di ogni categoria è automaticamente promossa, l’ultima retrocessa, mentre le seconde e terze classificate effettuano uno spareggio contro le penultime e terzultime della categoria superiore (playout).

Le prime due edizioni si sono disputate nel 1993 e 1994, ed entrambe hanno visto vincere la squadra del “Piccolo Club”. Dal 1995 il titolo di vincitore del campionato non viene più assegnato ma al termine della competizione vengono invece organizzati i playoff, una competizione che prevede la partecipazione delle migliori squadre di ogni serie. A fine stagione si disputa inoltre l’All Star Game, una partita di esibizione il cui scopo è lo spettacolo e il divertimento: attualmente, così come agli albori dell’iniziativa, ne viene disputato uno unico; in passato però ne è stato previsto uno per ogni serie. Durante questo match il punteggio non viene mostrato fino alla fine dell’incontro, dopo il quale una giuria elegge il miglior giocatore dell’All Star Game.

Le edizioni del campionato 2014/2015 e 2015/2016, a causa della demolizione del Palahit (dove dal 2002 si giocavano tutte le partite ufficiali) e il successivo trasferimento in palestre, si sono svolte con formule anomale: un girone di andata per classificare le dieci squadre, seguito da un mini girone tra le squadre classificatesi dal primo al quinto posto e, parallelamente, un mini girone per le squadre classificatesi dal sesto al decimo posto. Nei due mini giorni si decretano, quindi, le prime tre squadre e le ultime tre, ovvero quelle che dovevano disputare i playout.