La strada per il Trono

Fino a ieri tutto il mondo aveva gli occhi su una sola guerra per il trono, quello di spade. Oggi, invece, inizia la nostra, meno internazionale ma altrettanto emozionante. Quella al trono di bracciali, con i play off scudetto di Hit Ball che entrano nel vivo. Tempo di semifinali questa sera alla Palazzeschi con le quattro squadre che hanno dominato la regular season pronte a sfidarsi: Sotomayor-Le Iene e Piccolo Club-Red Devils gli abbinamenti per Gara 1 che può avvicinare la finale in vista del ritorno.

E se i nomi delle semifinaliste non stupiscono, a regalare risultati eclatanti e storie da raccontare sono stati gli ottavi. A partire dalla novità di quest’anno, il girone preliminare che ha coinvolto le squadre qualificate dal Torneo delle Regioni, Pescatori Genova e Sporting T. Castiglione, oltre a Herta Vernello (C1), Sporting Team Furious (B2) e le top di B1, Scat Genova e Hit Dogs. Che superano il turno approdando direttamente ai quarti, scrivendo anche una pagina di storia del nostro sport: gli Scat Genova sono la prima squadra non piemontese ad arrivare così in alto. Troppo forti per loro, ovviamente, le prime della classe di A1 e percorso finito tra i sorrisi, esultando per una A2 già conquistata.

Intanto negli scontri diretti la A2 sorprende tutti: gli Rdj spazzano via una delle candidate alla vittoria finale, i Lab To Hit, come fanno i Blue Snakes contro i Citmabun. Vendono solo cara la pelle Torino Warriors e Pazzeschi contro Piccolo e Le Iene, che batteranno poi le cenerentole di A2 ai quarti. Tornando, quindi, allo scenario delle semifinali. Che infuocheranno le prossime settimane, lo spettacolo che i tifosi e gli appassionati di Hit Ball aspettano tutto l’anno.

Condividi questa pagina: